Freitag der 13. – Venerdì 13

Testo originale
Testo ©2015 Tanzwut
Traduzione
Traduzione ©2015 Daniele Benedetti

Das Unheil ist mein Zeitvertreib
Der Aberglaube schleicht ums Eck
Bin der dir Böses prophezeit
Dies Mittel heiligt mir den Zweck

Die 13 steckt in allen Dingen
Ein Teufelsdutzend auch genannt
Sie wird dir Pech und Schwefel bringen
Komm mal mich endlich an die Wand

Dein Glück wird schnell dir weichen
Siehst du eins meiner Zeichen

Nimm dich in Acht vorm bösen Blick
Die 13 bringt das Missgeschick
Nimm dich in Acht vor Spiegelscherben
Die sieben Jahre dir verderben

Nimm dich in Acht vor schwarzen Katzen
Die nachts an deiner Türe kratzen
Nimm dich in Acht vorm bösen Blick
Die 13 bringt das Missgeschick

Von links nach rechts die Katze schleicht
Die schwarze Acht zu früh versenkt
Der Tod dir seine Karte reicht
Das Glück am seidenen Faden hängt

Hast Salz verschüttet heute Nacht
Ein Spiegel bricht vor dir entzwei
Ein Totenvogel schreit und lacht
Vielleicht ist jetzt dein Glück vorbei

Vor mir wirst du erbleichen
Siehst du eins meiner Zeichen

La disgrazia è il mio passatempo
La superstizione si aggira dietro l’angolo
Sono quello che ti predice il male
Questo fine giustifica i mezzi

Il 13 si trova in tutte le cose
Conosciuto anche come dozzina del Diavolo [1]
Ti porterà sfortuna e disgrazia
Dai, dipingimi sul muro [2]

La tua fortuna si allontanerà velocemente da te
Vedi uno dei miei segni

Fai attenzione al malocchio
Il 13 porta sfortuna
Fai attenzione ai frammenti di specchio
Che ti rovineranno sette anni

Fai attenzione ai gatti neri
Che di notte grattano alla tua porta
Fai attenzione al malocchio
Il 13 porta sfortuna

Il gatto sgattaiola da sinistra a destra
La palla numero 8 imbucata troppo presto [3]
La morte ti porge la sua carta
La fortuna è appesa ad un filo

Hai rovesciato il sale stasera
Uno specchio si rompe davanti a te
Una civetta stride e ride [4]
Forse adesso la tua fortuna è finita

Davanti a me impallidirai
Vedi uno dei miei segni

[1] “Teufelsdutzend”, tradotto letteralmente in Italiano come “dozzina del diavolo” è la traduzione tedesca dell’espressione medievale di origine inglese, “baker’s dozen” (“dozzina del fornaio”). L’espressione originale inglese spiega meglio anche il significato del termine, legato all’usanza dei fornai di consegnare tredici pagnotte al prezzo di dodici, per evitare di incorrere nelle sanzioni molto severe previste per chi era scoperto a frodare sulle quantità di pane.

[2] Gioco di parole legato all’espressione tedesca “Den Teufel an die Wand malen” (letteralmente “dipingere il diavolo sul muro”, ma che in Italiano può essere resa meglio come “fare l’uccello del malaugurio”) e al nome d’arte del cantante dei Tanzwut, appunto “Teufel”.

[3] Espressione legata al gioco del biliardo, in particolare alla disciplina in cui la palla n°8, di colore nero, deve essere imbucata per ultima e dopo essere stata dichiarata. Se tale palla viene imbucata prima delle altre o in una buca diversa da quella dichiarata, si perde la partita.

[4] La traduzione letterale sarebbe “uccello dei morti”, ma è chiaro il riferimento alla civetta, fin dall’antichità considerata presagio di morte e di sventura”.

Torna a traduzioni Tanzwut

Hai trovato utile questo articolo?
[Voti: 0 Media Voto: 0]