911 – 11 Settembre [1]

Testo originale
Testo ©2012 Ost+Front
Traduzione
Traduzione ©2012 Daniele Benedetti

Willst du seine Ländereien
Obwohl er kaum noch welche hat
Dschihad
Nennst es seine Welt befreien
Dorf um Dorf, Stadt für Stadt
Dschihad

911 der Himmel brennt
Ein greller Schein vom Leben trennt
Die Menschenkinder sind entsetzt
911 die Leitung ist besetzt

Willst du seine Söhne opfern
Obwohl er kaum noch welche hat
Dschihad
Deine Söhne reich beschenken
Doch sie sind lang schon fett und satt
Dschihad

911 der Himmel brennt
Ein greller Schein vom Leben trennt
Die Menschenkinder sind entsetzt
911 die Leitung ist besetzt

Der König opfert seine Türme
Vom Wolkendach regnet es Blut
Das schwarze Gold schießt aus der Erde
Es geht ihm endlich wieder

Gut – Dschihad
So gut – Dschihad
So gut – Dschihad
So gut – Dschihad
Unendlich gut – Dschihad
So gut – Dschihad
So gut – Dschihad
Unsagbar gut – Dschihad

Es geht mir gut

Vuoi le sue terre
Anche se ne ha ancora appena qualcuna
Jihad
Lo chiami liberare il suo mondo
Villaggio dopo villaggio, città per città
Jihad

11 Settembre il cielo brucia
Un bagliore accecante separa dalla vita
I figli dell’uomo sono inorriditi
911 la linea è occupata

Vuoi sacrificare i suoi figli
Anche se ne ha ancora appena qualcuno
Jihad
I tuoi figli elargiscono generosamente
Ma sono già da tempo grassi e sazi
Jihad

11 Settembre il cielo brucia
Un bagliore accecante separa dalla vita
I figli dell’uomo sono inorriditi
911 la linea è occupata

Il re sacrifica le sue torri
Dalla cima delle nubi piove sangue
L’oro nero zampilla dalla terra
Finalmente va di nuovo

Bene – Jihad
Così bene – Jihad
Così bene – Jihad
Così bene – Jihad
Infinitamente bene – Jihad
Così bene – Jihad
Così bene – Jihad
Indicibilmente bene – Jihad

Sto bene

[1] Il titolo della canzone gioca sul doppio significato del numero 911, che può indicare sia il numero unico di emergenza nordamericano, sia l’11 Settembre.

Torna a traduzioni Ost+Front