Elegy – Elegia [1]

Testo originale
Chidiock Tichborne
Traduzione
Traduzione ©2009 Daniele Benedetti

My prime of youth is but a frost of cares
My feast of joy is but a dish of pain
My crop of corn is but a field of tares
And all my good is but vain hope of gain
The day is past, and yet I saw no sun
And now I live, and now my life is done

My tale was heard and yet it was not told
My fruit is fallen and yet my leaves are green
My youth is spent and yet I am not old
I saw the world and yet I was not seen
My thread is cut and yet it is not spun
And now I live, and now my life is done

I sought my death and found it in my womb
I looked for life and saw it was a shade
I trod the earth and knew it was my tomb
And now I die, and now I was but made
My glass is full, and now my glass is run
And now I live, and now my life is done

Il fiore della mia giovinezza è una gelata di affanni
Il mio banchetto di gioia è un piatto di dolore
Il mio raccolto di grano è un campo di erbacce
E tutto il mio bene è una vana speranza di guadagno
Il giorno è passato, eppure non ho visto il sole
E ora vivo, e ora la mia vita è finita

La mia storia è stata ascoltata, eppure non è stata detta
Il mio frutto è caduto, eppure le mie foglie sono verdi
La mia giovinezza se n’è andata, eppure non sono vecchio
Ho visto il mondo, eppure non sono stato visto
Il mio filo è tagliato, eppure non è stato filato
E ora vivo, e ora la mia vita è finita

Ho cercato la mia morte e l’ho trovata nel mio grembo
Ho cercato la vita e ho visto che era un’ombra
Ho calpestato la terra e ho saputo che era la mia tomba
E ora muoio, and now I was but made
Il mio bicchiere è pieno, e ora il mio bicchiere è versato
E ora vivo, e ora la mia vita è finita

[1] Il testo della canzone è una poesia di Chidiock Tichborne, scritta la sera prima della sua esecuzione.

Torna a traduzioni L’Âme Immortelle

Hai trovato utile questo articolo?
[Voti: 0 Media Voto: 0]