Quid pro quo – Do ut des [1]

Testo originale
Testo ©2016 In Extremo
Traduzione
Traduzione ©2016 Daniele Benedetti

Alles für Geld, immer nur Geld
Überall Geld, denn Geld regiert die Welt
Wasser für Geld, Brot für Geld
Die Erde ein Feld allein von Geld bestellt
Geld für Geld, egal ob´s gefällt
Nur auf Gewinn bist du der große Held

Nutten für Geld, Drogen für Geld
Suff kost’ Geld, ein Narr wem´s nicht gefällt
Strafe für Geld, Ruhe für Geld
Dasein ist Kunst
Nicht mal der Tod umsonst
Geburt für Geld, Gesundheit teuer
Das Leben ein Kampf
Der Preis ungeheuer

Quid pro quo, quid pro quo
Es geht nur noch ums Nehmen
Quid pro quo, quid pro quo
Wer schenkt ist dumm wie Bohnenstroh
Quid pro quo, die Gier ist nicht zu zähmen
Quid pro quo, alles voll auf Risiko

Frieden kost Geld, Heimat für Geld
Wenn das nicht gefällt
Rollen Panzer über die Welt
Freundschaft ist alles
Was du noch bekommst
Doch wenn sie zerfällt, kostet sie Geld
Hochzeit fatal, Scheidung egal
Mit leeren Taschen gehörst du nicht in diese Welt

Tutto per soldi, sempre solo soldi
Dappertutto soldi, perché il denaro è il re del mondo
Acqua per soldi, pane per soldi
La terra un campo coltivato solo dai soldi
Soldi per soldi, non importa se piace
Solo per profitto sei il grande eroe

Puttane per soldi, droghe per soldi
Bere costa soldi, uno sciocco colui a cui non piace
Punizone per soldi, riposo per soldi
L’esistenza è un’arte
Neanche la morte (è) gratis
Nascita per soldi, la salute (è) costosa
La vita una lotta
Il prezzo enorme

Do ut des, do ut des
Gira ancora intorno solo al prendere
Do ut des, do ut des
Chi regala è senza sale in zucca
Do ut des, l’avidità non è da domare
Do ut des, tutto pieno di rischio

La pace costa soldi, patria per soldi
Se questo non piace
Carri armati travolgono il mondo
L’amicizia è tutto
Ciò che ancora ottieni
Ma se cade a pezzi, costa soldi
Matrimonio fatale, il divorzio non importa
Con le tasche vuote non appartieni a questo mondo


[1] “Quid pro quo” è un’espressione latina, entrata nella lingua italiana per indicare un fraintendimento. L’origine deriverebbe dal fatto che, nel tardo medioevo, tale locuzione era il titolo della sezione di alcune pubblicazioni farmaceutiche in cui si indicavano i medicamenti che potevano essere prescritti al posto di altri (così riporta il dizionario Treccani). Tuttavia nel mondo anglosassone, curiosamente proprio a causa di un fraintendimento, il termine viene utilizzato con un’accezione completamente diversa, per indicare un reciproco scambio di beni e favori, là dove in italiano si userebbe do ut des. Da qui la decisione di tradurre in questo modo il titolo della canzone, poiché è evidente che il testo fa riferimento a questo secondo significato “frainteso”.

Torna a traduzioni In Extremo