Herr Mannelig – Sir Mannelig [1]

Testo originale
Canzone popolare svedese
Traduzione
Traduzione ©2007 Daniele Benedetti

Bittida en morgon innan solen upprann
Innan foglarna började sjunga
Bergatroliet friade till fager ungersven
Hon hade en falskeliger tunga

Herr Mannelig herr Mannelig trolofven i mig
För det jag bjuder så gerna
I kunnen väl svara endast ja eller nej
Om i viljen eller ej

Eder vill jag gifva de gångare tolf
Som gå uti rosendelunde
Aldrig har det varit någon sadel uppå dem
Ej heller betsel uti munnen

Sådana gåfvor toge jag väl emot
Om du vore en kristelig qvinna
Men nu så är du det värsta bergatroll
Af Neckens och djävulens stämma

Bergatrollet ut på dörren sprang
Hon rister och jämrar sig svåra
Hade jag fått den fager ungersven
Så hade jag mistat min plåga

Herr Mannelig herr Mannelig…

All’alba, prima che il sole sorgesse
e gli uccelli cantassero la loro dolce canzone
La donna del troll della montagna con lingua falsa
ed ingannevole propose al signore:

Sir Mannelig, Sir Mannelig mi vorrai sposare
Per tutto quello che io dolcemente ti darò?
Se vorrai, rispondi solo si o no
Farai così o no?

Ti darò dodici belle giumente
Che pascolano in un boschetto ombroso
Mai una sella è stata messa sulla loro schiena
Nè un morso nella loro bocca

Accetterei volentieri un regalo così
Se tu fossi una donna cristiana
ma io so che sei il peggiore troll della montagna
figlia degli spiriti maligni e del Diavolo

La donna del troll della montagna corse fuori dalla porta
Gemendo e urlando a squarciagola
Se avessi avuto questo bel cavaliere
ora sarei libera dai miei tormenti

Sir Mannelig, Sir Mannelig…

[1] Il testo della canzone è una parte della canzone popolare svedese “Herr Mannelig”, che racconta la leggenda di Sir Mannelig, cavaliere corteggiato da una troll che desiderava diventare umana. Oltre agli In Extremo, vari gruppi hanno ripreso questa ballata: le versioni più conosciute sono quelle degli Haggard e dei Garmarna.

Torna a traduzioni In Extremo