Per aspera ad astra [1]

Testo originale
Testo ©2004 Haggard
Traduzione
Traduzione © Haggard-Italy.com

(Adesso sono qui.)
An old dungeon hidden from all the light
Thirteen candles enlighten the dark
Shadows are playing their games on the wall
And a shimmering glow fills the arch

Now, as night steps as side, and a new dawn will break
Silently a new age of science awakes

Old theory that has been wrong
Power of the universe
Will take me to the place where I belong

Through the clouds of lies and fear
In silent moments it comes near:

In my deepest hour of darkness
They will shine.
(feel my scorn)
endlessly.
(The sword that killed the unicorn)
Splenderanno . per aspera ad astra

His theories and knowledge
Mean danger in these times
And those accused of heresy
Will not longer be alive
Hide, hide your secrets well
For in your darkest hour you should dwell

(Adesso sono qui.)
An old table covered with parchments and rolls
The great one has children of four
Callisto, Europa, Ganymed e Io
The bright universe to adore
Old theory that has been wrong
Power of the universe
Will take me to the place where I belong
Through the clouds of lies and fear
In silent moments it comes near:

In my deepest hour of darkness
They will shine.
(feel my scorn)

endlessly.
(The sword that killed the unicorn)
Splenderanno . per aspera ad astra

(Adesso sono qui.)
Un vecchio sotterraneo nascosto da ogni luce
Tredici candele illuminano l’oscurità
Le ombre giocano i loro giochi sul muro
Ed un bagliore scintillante riempie l’arco

Ora, mentre la notte si fa da parte, ed una nuove alba sorgerà
Silenziosamente una nuove era di scienza si sveglia

Vecchia teoria che era sbagliata
Potere dell’universo
Mi porterà nel luogo cui appartengo

Attraverso le nubi di menzogne e paura
In momenti silenziosi si avvicina:

Nella mia più profonda ora di oscurità
Splenderanno.
(Senti il mio disprezzo)
eternamente.
(La spada che uccise l’unicorno)
Splenderanno . per aspera ad astra

Le sue teorie e conoscenza
Significano pericolo di questi tempi
E quelli accusati di eresia
Non vivranno più a lungo
Nascondi, nascondi bene i tuoi segreti
Poiché nella tua ora più buia dovrai arrestarti

(Adesso sono qui.)
Un vecchio tavolo coperto di pergamene e rotoli
Il Grande ha quattro figli
Callisto, Europa, Ganimede ed Io
Ad adorare il luminoso universo
Vecchia teoria che era sbagliata
Potere dell’universo
Mi porterà nel luogo cui appartengo
Attraverso le nubi di menzogne e paura
In momenti silenziosi si avvicina:

Nella mia più profonda ora di oscurità
Splenderanno.
(senti il mio disprezzo)

eternamente.
(La spada che uccise l’unicorno)
Splenderanno . per aspera ad astra

[1] “Per aspera ad astra” oppure “Per aspera sic itur ad astra” è una frase latina di uso ormai abbastanza comune anche in Italiano (ascrivibile probabilmente a Cicerone e successivamente ripresa anche da Seneca), il cui significato letterale è: «attraverso le asperità sino alle stelle». L’origine deriva probabilmente dalla mitologia greca, in cui gli eroi – Eracle in primis – alla loro morte venivano portati sull’Olimpo; ma essere eroi implicava appunto avere compiuto una serie di imprese faticose.

Torna a traduzioni Haggard