Hijo de la Luna – Figlio della Luna

Testo originale
Testo ©1986 Mecano
Traduzione
Traduzione © Haggard-Italy.com

As the rose did nearly wither
The five ones might have failed
Then hearts would turn to iron
And gradual night’d prevail

Fear did wrap the land
The mighty mourning bells are stirred
And northern winds carry their screams
To a place they’ll never be heard

Beneath a moonless sky
Within the candles light
Runestones witnessed a thousand years
Archaic rites
Of taken lives
Let the circle be the gate!

Secret rhymes
A parchment full of signs
Written in the book, so long ago
Gives mortal power to the ones defiled
Withered life
Becomes revived
Let the circle be… the gate!

Als des Nordwinds schaurig Flüstern
Hüllt wie Schatten ein mein Herz
Kälte längst erfror’ner Tränen
Welch entrissen mir mit Schmerz

Quantus tremor est futures
Quando Judex est venturus
Cuncta stricte discussurus

As the clouds divide
And starlight falls
On sacred grounds
The eternal call
Now see the light
As the druids rise

To the one that has been born
With the hidden mark of the unicorn
As sigh of those who descent from
royal blood

For thou shalt ride, do never rest
And search the beast that
keeps the magic chest
Unleash the secret that slumbers
In the dark

Reveal the hidden mark!

As the moons last rays
Slowly fade away
Where the peeks meet the
sky horizon is in flames
Clouded seas and gusty trees
Let the circle be the gate

At the awaking of the sun
The ritual is done
Another place, another time
The galleon will rise again
The druids’ bane slumbers again
Let the circle be the gate

Als des Nordwinds schaurig Flüstern
Hüllt wie Schatten ein mein Herz
Kälte längst erfror’ner Tränen
Welch entrissen mir mit Schmerz

Quantus tremor est futures
Quando Judex est venturus
Cuncta stricte discussurus

As the clouds divide
And starlight falls
On sacred grounds
The eternal call
Now see the light
As the druids rise

Mentre la rosa quasi appassiva
I cinque avrebbero potuto fallire
Allora i cuori sarebbero diventati ferro
E la notte avrebbe gradualmente prevalso

La paura avvolse la terra
Le possenti campane da morto sono destate
E i venti del nord portano le loro grida
In un posto dove non saranno mai più sentite

Sotto un cielo senza luna
Alla luce della candela
Pietre runiche sono state testimoni di mille anni
Riti arcaici
Di vite prese
Che il cerchio sia il passaggio!

Versi segreti
Una pergamena piena di simboli
Scritti nel libro, così tanto tempo fa
Dà potere mortale ai contaminati
Vita appassita
Diviene rianimata
Che il cerchio sia… il passaggio!

Quando l’orrendo sussurrare del vento del nord
Avvolge come un’ombra il mio cuore
Il freddo da molto tempo ha creato lacrime congelate
Che mi hanno strappato con dolore

Quanto terrore ci sarà
Quando verrà il giudice
A giudicare ogni cosa

Mentre le nubi si separano
E la luce delle stelle cade
Sulla terra consacrata
L’eterna chiamata
Ora vede la luce
Mentre i druidi sorgono

A colui che è nato
Con il marchio nascosto dell’unicorno
Come segno di coloro che discendono
sangue reale

Poiché tu cavalcherai, senza mai riposare
E cercherai la bestia che
conserva lo scrigno magico
Libera il segreto che giace
nell’oscurità

Rivela il marchio nascosto!

Mentre gli ultimi raggi della luna
Lentamente svaniscono
Dove i picchi si incontrano
l’orizzonte del cielo è in fiamme
Mari nuvolosi e alberi ventosi
Che il cerchio sia il passaggio

Al risveglio del sole
Il rituale è fatto
Un altro posto, un altro tempo
Il galeone sorgerà di nuovo
Il flagello dei druidi dorme di nuovo
Che il cerchio sia il passaggio

Quando l’orrendo sussurrare del vento del nord
Avvolge come un’ombra il mio cuore
Il freddo da molto tempo ha creato lacrime congelate
Che mi hanno strappato con dolore

Quanto terrore ci sarà
Quando verrà il giudice
A giudicare ogni cosa

Mentre le nubi si separano
E la luce delle stelle cade
Sulla terra consacrata
L’eterna chiamata
Ora vede la luce
Mentre i druidi sorgono

Torna a traduzioni Haggard