All’inizio è la morte

Testo originale
Testo ©2004 Haggard
Traduzione
Traduzione © Haggard-Italy.com

Tremens factus sum ego
Et timeo
Dum discussio
Venerit at que ventura ira
Et timeo
Dum discussio
Venerit at que ventura ira

Herbei, ihr Leut´ – das Fest beginnt
Nehmt Platz auf besten Rängen
Seht, wie der flehend Mann dort kniet
Seht den Ketzer, ich sag, er soll brennen heut´ Nacht
Soll ihn spür´n, den Tod, er kommt langsam und lacht
Und als die Töchter des Teufels er nennt
Die Sense den Faden des Lebens zertrennt

Und als sein letzter Schrei erstirbt
Die Flammen ihn verschlingen
Und Kindesweinen bricht die Still…
Seht zur Asche ward er, der die Lügen erzählt
Im Zeichen des Kreuzes
Hat er seinen Tod selbst gewählt
Doch unsere Seelen sind rein.

Doch unsere Seelen sind rein.

Schenkt aus den Wein!

Profundis Clamavi
And as the dark procession then as been fulfilled
For their god – a sacrifice – his blood was spilled
So Death took him to mother´s chest
Where he may rest…

And the weather says, it´s springtime
See the leafs in darkest green
And his screams hall in the nightly breeze
And his darkened sorrows seed

Dark are all the autumn nights
Where mind and stars unite
Knowing forbidden wisdom
And all the things he sees
Collected in a chamber
Secrets of astronomy

The rage in their eyes
Torches in their hands
And the power of the cross
Bringing fear to all the land
…and darkness comes to us all!

Profundis Clamavi!

And as the dark procession…

Schenkt aus den Wein!

Sono tremante
pieno di timore
in considerazione del giudizio
che verrà, e della ventura ira
pieno di timore
in considerazione del giudizio
che verrà, e della ventura ira

Qui tutti, gente – cominicia la festa
Sistematevi nei posti migliori
Guardate lì come si inginocchia l’uomo implorante
Guardate l’eretico, dico, brucerà questa notte
La sentirà la morte, si avvicina lentamente e ride
E quando chiamerà la sorella del diavolo
La falce spezzerà il filo della vita

E mentre si spegnerà il suo ultimo grido
Le fiamme lo inghiottiranno
E il pianto di bambino romperà il silenzio…
Guardate, diventa cenere chi racconta bugie
Nel segno della croce
Egli stesso ha scelto la sua morte
Invece le nostre anime sono pure.

Invece le nostre anime sono pure…

Versate il vino!

Grido dal profondo
E come l’oscura processione fu allora soddisfatta
Per il loro dio – un sacrificio – il suo sangue fu versato
Così la Morte lo condusse al seno della madre
Dove può riposare…

E il tempo dice, è primavera
Guarda le foglie del verde più scuro
E le sue grida hall nella brezza notturna
And his darkened sorrows seed

Scure sono tutte le notti d’autunno
Dove la mente e le stelle si uniscono
Conoscendo cose proibite
E tutte le cose che vede
Raccolte in una camera
Segreti dell’astronomia

La furia nei loro occhi
Torce nelle loro mani
E il potere della croce
Che porta la paura in tutta la terra
…e l’oscurità viene per noi tutti!

Grido dal profondo!

E come l’oscura processione…

Versate il vino

Torna a traduzioni Haggard