All of no man’s land is ours – Tutta la terra di nessuno è nostra [1]

Testo originale
Testo ©1919 Harlem Hellfighters
Traduzione
Traduzione ©2015 Walter Biava

Hello, Central, Hello, hurry
Give me four-oh-three
Hello, Mary, Hello, Jerry, Yes, yes, this is me!
Just landed at the pier And found the telephone
We’ve been parted for a year, Thank God, at last I’m home!
Haven’t time to talk a lot,
Though I’m feeling mighty gay
Listen, sweet forget-me-not, I’ve only time to say:

All of No Man’s Land is ours, dear
Now I have come back home to you.
My honey true, Wedding bells in Junie-June
All will tell by the tunie-tune
The victory’s won, the war is over
The whole wide world is wreathed in clover!

Then, hand-in-hand we’ll stroll through life, dear
Just think how happy we will be, I mean, we three
We’ll pick a bungalow among the fragrant boughs
And spend our honeymoon with the blooming flowers,

All of No Man’s Land is ours.

All of No Man’s Land is ours.

Now I have come back home to you,

My honey true,
Joyfull bells in Junie-June
All will tell by the tunie-tune,
The victory’s won, the war is over,
The whole wide world is wreathed in clover!

All of No Man’s Land is ours.

We’ll pick a bungalow among the fragrant boughs
And spend our honeymoon with the blooming flowers,

All of No Man’s Land is ours

Pronto, centrale, pronto, presto
Datemi 4-0-3; pronto
Mary, pronto, Jerry, sì, sì sono io!
Appena attraccato al molo e trovato il telefono
siamo stati divisi per un anno, grazie a Dio, finalmente a casa!
Non ho tempo per parlare molto
anche se mi sento piuttosto allegro
senti, cara non dimenticarmi, ho solo tempo per dire:

Tutta la terra di nessuno è nostra, cara
Ora io sono tornato a casa per te
Mio vero tesoro, le nozze a giugno
Ti dirò tutto per melodia
La vittoria è vinta, la guerra è finita
Il mondo intero è avvolto nel trifoglio!

Poi, mano nella mano noi passeggeremo durante la vita, cara
Pensa a quanto saremo felici, intendo, noi tre
Noi prenderemo un bungalow tra i rami profumati
E passiamo la nostra luna di miele con i fiori fiorenti.

Tutta la terra di nessuno è nostra.

Tutta la terra di nessuno è nostra.

Ora io sono tornato a casa per te,

Mio vero tesoro,
le nozze a giugno
ti dirò tutto per melodia,
la vittoria è vinta, la guerra è finita,
il mondo intero è avvolto nel trifoglio!

Tutta la terra di nessuno è nostra.

Noi prenderemo un bungalow tra i rami profumati
E passiamo la nostra luna di miele con i fiori fiorenti.

Tutta la terra di nessuno è nostra

[1] Il brano originale appartiene ai “Harlem Hellfighters” marching-band afroamericana dell’esercito americano, inviata all’estero a combattere per il suo Paese. L’espressione “terra di nessuno” viene spesso usato per descrivere la zona deserta che separava due trincee nemiche nella prima guerra mondiale.

 Torna a traduzioni Einstürzende Neubauten