Mensch/Maschine – Uomo/Macchina

Testo originale
Testo ©2020 Die Kreatur
Traduzione
Traduzione ©2020 Walter Biava

Ich bin der Rhythmus, der dich antreibt,
Ich bin der Treibstoff, der dich nährt,
Ich bin der Motor, der nie still steht,
Weil die Maschine immer fährt.
Ich muss nach vorn, muss immer weiter,
Bin ganz exakt und unterkühlt.
Ich bin der Puls, der kalt im Takt schlägt,
Weil die Maschine niemals fühlt.

Ich bin halb Mensch und halb Maschine,
Mein Blut ist schwarz, mein Herz aus Stahl.
Hab keine Götter, denen ich diene,
Ich schuf mich selbst, kenn keine Schmerz und keine Qual.
Ich bin halb Mensch und halb Maschine,
Halb Apparat, halb Kreatur.
Kenn weder Sünde noch kenn ich Sühne,
Hab keine Angst, ich bin gefühllos von Natur aus.

Hab mich erschaffen, um zu siegen,
Bin nicht gemacht, um zu verlieren,
Drum kannst du mich auch nicht verletzen,
Eine Maschine kann nicht spüren.
Ich bin der kälteste von allen,
Ich bin die schnellste Präzision,
Ich bin das Omega, das Alpha,
Ich bin die reinste Perfektion.

Ich bin halb Mensch und halb Maschine,
Mein Blut ist schwarz, mein Herz aus Stahl.
Hab keine Götter, denen ich diene,
Ich schuf mich selbst, kenn keine Schmerz und keine Qual.
Ich bin halb Mensch und halb Maschine,
Halb Apparat, halb Kreatur.
Kenn weder Sünde noch kenn ich Sühne,
Hab keine Angst, ich bin gefühllos von Natur aus.

Wir sind halb Mensch und halb Maschine,
Das Blut so schwarz, das Herz aus Stahl.
Hab’n keine Götter, denen wir dienen,
Schufen uns selbst, ganz ohne Schmerz und ohne Qual.
Wir sind halb Mensch und halb Maschine,
Halb Apparat, halb Kreatur,
Kennen nicht Sünde und auch nicht Sühne,
Hab’n keine Angst, wir sind gefühllos von Natur aus.

Wir sind gefühllos von Natur aus!

Io sono il ritmo, che ti mette in moto,
io sono il carburante, che ti nutre,
io sono il motore, che non sta mai fermo,
perché la macchina va sempre.
Io devo andare avanti, sempre in avanti,
sono molto preciso e distaccato.
Sono l’impulso, che batte freddo ed a tempo,
poiché, la macchina non prova mai nulla.

Io sono metà uomo e metà macchina,
il mio sangue è nero, il mio cuore è d’acciaio.
Non ho dei, che servo,
Io ho creato me stesso, non conosco né il dolore né la sofferenza.
Io sono metà uomo e metà macchina,
metà apparato, metà creatura.
Non conosco né il peccato, né l’espiazione,
non ho paura, per natura sono privo di sentimenti.

Sono stato creato, per vincere,
non sono fatto, per perdere,
perciò, tu non puoi ferirmi,
una macchina non può provare (sentimenti).
Io sono il più freddo di tutti,
io sono la precisione più veloce,
Io sono l’Omega, sono l’Alfa,
io sono la perfezione più pura.

Io sono metà uomo e metà macchina,
il mio sangue è nero, il mio cuore è d’acciaio.
Non ho dei, che servo,
Io ho creato me stesso, non conosco né il dolore né la sofferenza.
Io sono metà uomo e metà macchina,
metà apparato, metà creatura.
Non conosco né il peccato, né l’espiazione,
non ho paura, per natura sono privo di sentimenti.

Noi siamo metà uomo e metà macchina,
il sangue così nero, dal cuore d’acciaio.
Non abbiamo dei, che serviamo,
abbiamo creato noi stessi, senza dolore e senza sofferenza.
Noi siamo metà uomo e metà macchina,
metà apparato, metà creatura,
Non conosciamo il peccato e nemmeno l’espiazione,
Non abbiamo paura, per natura siamo privi di sentimenti.

Per natura siamo privi di sentimenti!

Torna a traduzioni Die Kreatur

Hai trovato utile questo articolo?
[Voti: 0 Media Voto: 0]