Nuovo album Rammstein: scopri tutti gli aggiornamenti e la data indicativa di uscita!

Richard Kruspe: non mi piace registrare con i Rammstein

Il chitarrista Richard Kruspe ha dichiarato che non ama registrare in studio con i Rammstein, e preferisce dedicarsi al suo side project Emigrate.

Probabilmente non era necessaria una conferma, perché la sensazione era già abbastanza forte, ma ora Richard Kruspe ha cancellato ogni dubbio, confermando in una nuova intervista rilasciata a Ultimate Guitar, quello che molti fan sospettavano da tempo: “Spesso nei Rammstein le decisioni sono prese per l’ego e non per la musica. Questo non accade negli Emigrate e rende l’esperienza in studio molto più piacevole con gli Emigrate che con i Rammstein. È una responsabilità essere in una band come i Rammstein, ma se mi stai chiedendo se mi diverto a registrare con i Rammstein, no, non mi diverto“.

Kruspe ha anche ammesso di aver trovato un equilibrio perfetto tra i live con i Rammstein e il tempo in studio con gli Emigrate. Continua: “Stare negli Emigrate mi da’ l’equilibrio per stare ancora nei Rammstein: senza gli Emigrate non potrei mai pensare di stare là; adesso è fattibile per me. Gli Emigrate mi danno l’equilibrio che stavo cercando da sempre“.

Tuttavia Richard è consapevole anche della difficiltà per un gruppo come gli Emigrate di “competere” con i Rammstein dal punto di vista dell’impatto scenico durante i concerti e precisa che, almeno per il momento, non vedremo il suo side project esibirsi live: “Ho un equilibrio perfetto nella mia vita. Ho i Rammstein con i loro grandi show e poi ho gli Emigrate che fanno buoni dischi. Sono abbastanza felice per questa situazione. Ma come competi con una band che fa uno dei migliori live show? Così, per adesso, gli Emigrate sono una studio band”.

Gli Emigrate pubblicheranno il loro secondo album “Silent so long” il 17 novembre con la Spinefarm Records; al disco hano collaborato molti artisti, tra cui Lemmy

 

Hai trovato utile questo articolo?
[Voti: 0 Media Voto: 0]