I Rammstein si sciolgono dopo il nuovo album?

I Rammstein si sciolgono dopo il nuovo album? Secondo la Bild si.

Sempre più insistenti le voci su un probabile scioglimento dei Rammstein dopo l’uscita del prossimo album. Ma per ora la band smentisce.

I Rammstein si sciolgono dopo l’uscita del prossimo album? Negli ultimi giorni la notizia ha iniziato a circolare, prima semplicemente come un rumor, poi in modo sempre più insistente, fino alle “conferme” più o meno autorevoli.

Qualche giorno fa ad alimentare le voci era stato Richard, che nel corso di un’intervista per Resurrection Fest TV aveva confermato le indiscrezioni a proposito di un nuovo album in arrivo nel 2018, ma aveva anche aggiunto di avere la sensazione che sarebbe stato l’ultimo.

“Naturalmente una band vuole sempre fare il miglior album che può fare al momento. Stavolta stiamo cercando di cambiare la squadra di produzione. Abbiamo lavorato con i nostri produttori per gli ultimi sei anni e questa volta abbiamo sentito la necessità di un cambiamento, quindi al momento stiamo incontrando nuovi produttori per trovare il migliore per la squadra in questo momento.

“Sento solo, per qualche ragione, che sarà l’ultimo disco che facciamo. È una sensazione, posso sbagliarmi, solo al momento sento che forse sarà l’ultimo e voglio dare il 200% in questo e farlo al meglio. Quando ascolto il materiale, c’è così tanto potenziale e sono molto soddisfatto di quello che abbiamo fatto. Quindi sto cercando di iniziare a registrare, magari il prossimo anno.”

A rilanciare però ci pensa la Bild, che titola con un eloquente: “I Rammstein la fanno finita“. Titolo ad effetto o scoop concreto? L’articolo non fornisce molti dettagli, limitandosi a dire che la soffiata arriva da qualcuno vicino alla band. Dopo il prossimo disco, la cui uscita nel 2018 appare ora molto probabile, ci sarà un ultimo tour e poi ognuno continuerà per la propria strada, con vari progetti solisti già in piedi e altri che arriveranno. Quindi la fine dei Rammstein sarebbe nel 2019.

Per il momento la band tace: nessuna conferma, ma nemmeno una smentita. La sensazione, però, per tutto quanto visto negli ultimi anni, è che questa volta potrebbe davvero essere arrivata la parola fine. Che i rapporti all’interno dei Rammstein non siano stati mai dei migliori è risaputo; finora da questi momenti di tensione erano sempre scaturiti dei capolavori, ma la lunga pausa annunciata dopo l’uscita di LIFAD e poi prolungata ad oltranza, i vari progetti solisti e anche i continui rinvii per i lavori del nuovo disco, tra un best of e un live album, descrivono ormai da anni una band che probabilmente ha ancora ben pochi motivi per rimanere unita.

Aggiornamento:

In risposta ai rumor circolati in questi giorni, la band ha preso posizione con un breve comunicato, in cui smentisce le voci di scioglimento, confermando allo stesso tempo i lavori sul nuovo disco:

Contrariamente a un diverso messaggio, che è circolato oggi attraverso la stampa, i Rammstein non hanno nessun “piano segreto” per un “album di addio” o per un “ultimo tour”.

La band dopo un tour di successo lavora a nuove canzoni.

I Rammstein si sciolgono dopo il nuovo album? ultima modifica: 2017-09-18T14:47:01+00:00 da Metal Germania

Nuovo album Rammstein: aggiornamenti

Nuovo album Rammstein: scopri tutti gli aggiornamenti e la data indicativa di uscita!

Rammstein: un’attesa che dura da 8 anni

Finito il periodo dei festival estivi, si ripete ogni anno la stessa domanda: quando esce il nuovo album dei Rammstein?  In passato avevamo provato più volte a rispondere: Till aveva detto nel 2017 salvo intoppi (che probabilmente ci sono stati, visto che è da escludere l’uscita prima di fine anno) o, al più tardi, a inizio 2018. Successivamente anche Paul e Richard avevano alimentato le speranze, senza sbilanciarsi sulla data di uscita. Lo stesso Paul in un’intervista alla rivista on-line “The Independent”, parlando dell’uscita di “Paris” aveva spiegato anche come sia stata piuttosto sofferta la decisione di fare un nuovo album: ciò ha creato qualche tensione all’interno del gruppo (certamente non una novità), sfociata poi nei vari progetti solisti e nel protrarsi a tempo indeterminato del periodo di pausa.

Quindi cosa c’è di nuovo riguardo all’uscita del disco dei Rammstein? Dopo aver ripetuto fino alla noia le solite frasi di circostanza c’è una data indicativa? Purtroppo no ed è ancora tempo di supposizioni, però sono emersi alcuni dettagli interessanti.

Il punto della situazione tra realtà e speculazioni

Che i Rammstein fossero tornati in studio per il nuovo album si sa da tempo: da questa nuova sessione sono uscite fuori 28 nuove idee, di cui 24 con testi, ma non tutti con le basi musicali, alcuni addirittura in stato embrionale. Paul ha spiegato che sarebbe stato ottimale iniziare con 4/5 brani per vedere se fossero nella giusta direzione: tutto il resto è arrivato da solo. Inizialmente era stata anche avanzata l’idea di un doppio album, bocciata per la preoccupazione che i lavori sarebbero durati troppo.

Il supervisore che ha permesso di superare la fase di stallo è stato ancora una volta Olsen Involtini, co-produttore degli Emigrate e caro amico del gruppo, che ha coordinato i testi e le parti musicali. Già arrangiatore dai tempi di “Mutter”, Involtini è sempre stato vicino alla band, persino nelle esibizioni live, come direttore del suono.

Ma questo non è stato sufficiente per gli esigenti Rammstein, che ambivano ad una mano giovane, innovativa ma allo stesso tempo esperta, nonostante la giovane età. Questa figura è stata individuata in Sky van Hoff, produttore, arrangiatore, regista, autore e musicista  classe 1986. Già a 16 anni van Hoff è stato scritturato dalla major “Century Media” che lo lanciò in un tour europeo, proprio per la sua originalità nel produrre brani metal. Negli anni ha collaborato con nomi dello spessore dei Kreator, The Sorrow, Kaliban, Marc Terenzi ed altri, fino ad arrivare alla trasmissione X-Factor 3, dove ha seguito tutte le parti musicali dei partecipanti, stravolgendo addirittura vecchi standard di arrangiamenti, migliorandoli sotto tutti i profili.

La data indicativa di uscita del nuovo album dei Rammstein

Proprio dal suo profilo Istagram Sky van Hoff ha pubblicato una foto presso lo studio di registrazione Hansa di Berlino, dove si stava occupando dei brani per il nuovo album. La foto ha scatenato i fan…ma anche la paura che stesse lavorando al nuovo disco degli Emigrate e non dei Rammstein 😉

A questo punto non sembra azzardato prevedere l’uscita ad inizio 2018, come aveva dichiarato Till qualche mese fa. Per il momento non rimane che aspettare, ancora…

Nuovo album Rammstein: aggiornamenti ultima modifica: 2017-09-02T16:41:24+00:00 da Metal Germania

Lacrimosa Testimonium: tutte le info sul nuovo album

Lacrimosa Testimonium: tutte le info sul nuovo album

È uscito il nuovo album dei Lacrimosa, “Testimonium“, annunciato qualche mese fa della band. “Testimonium” è un requiem in quattro atti dedicato alla memoria degli artisti che ci hanno lasciato recentemente: ogni pezzo è dedicato ad un musicista che se n’è andato, un tributo che nasce dalle sensazioni suscitate dalle opere, unite al lutto per la loro morte. Tra gli artisti omaggiati troviamo David Bowie, Prince e Leonard Cohen. Di seguito la tracklist completa:

  1. Wenn unsere Helden sterben
  2. Nach dem Sturm
  3. Zwischen allen Stühlen
  4. Weltenbrand
  5. Lass die Nacht nicht über mich fallen
  6. Herz und Verstand
  7. Black wedding day
  8. My pain
  9. Der leise Tod
  10. Testimonium

Leggi tutto

Lacrimosa Testimonium: tutte le info sul nuovo album ultima modifica: 2017-08-25T17:22:49+00:00 da Metal Germania

Sturmfahrt: gli Eisbrecher anticipano l’uscita

Sturmfahrt: anticipato il nuovo album degli Eisbrecher

Sturmfahrt sarà disponibile con una settimana di anticipo, a partire dal 18 Agosto e può essere già preordinato

Sturmfahrt, il nuovo album degli Eisbrecher, era previsto per il 25 Agosto, ma la band con un comunicato ufficiale, ne ha anticipato l’uscita di una settimana, fissandola al 18 Agosto. Il disco può essere già ordinato nei vari formati, che sono davvero numerosi: ci sono l’edizione standard e quella in vinile. Le edizioni limitate aggiungono una bandiera, fino all’edizione box set, con due CD (il secondo contiene dei brani live) e la bandiera. Di seguito il comunicato integrale della band, tradotto in Italiano.

 

ATTENZIONE, QUI PARLA IL CAPITANO!

“Viene come viene, così o così! A volte più veloce di quanto si pensi!
Il nostro nuovo album “Sturmfahrt” esce già il 18.08.2017!”

Cari e care abitanti della terra del ghiaccio,
in tempi tempestosi, ci si rallegra per una buona notizia.

Nel 2015 abbiamo dovuto posticipare l’uscita di “Schock” di una settimana. Le persone sbagliano!

Nel 2017 siamo stati studenti modelo e la produzione di “Sturmfahrt” è finita prima del previsto. Schock!!!! Una cosa del genere non era mai capitata.
Cosa fare?

Il disco non diventerà più rotondo, il vinile non diventerà più nero, ma noi diventeremo sicuramente più vecchi :-)!
Allora perché aspettare ancora.
Voi lo volete, noi lo vogliamo, lo facciamo!
L’orso polare prematuro cattura la foca e la vergogna del 2015 è cancellata!
Il nostro nuovo album “Sturmfahrt” esce una settimana prima di quanto annunciato, il 18.08.2017! Weitersagen.

Sturmfahrt: gli Eisbrecher anticipano l’uscita ultima modifica: 2017-07-30T15:13:20+00:00 da Metal Germania

Der Rote Reiter esce il 25 Agosto

Die Apokalyptischen Reiter: "Wir sind züruck" da "Der rote Reiter"

Die Apokalyptischen Reiter annunciano la data di uscita del nuovo album “Der rote Reiter” e rilasciano il video del primo singolo

In un precedente articolo risalente a marzo vi avevamo informati che la band Die Apokalyptischen Reiter aveva annunciato la pubblicazione di un nuovo album per quest’estate e ora che l’estate è alle porte la band ha svelato tutti i dettagli: il titolo dell’album sarà “Der rote Reiter” e verrà pubblicato il 25 Agosto.

Come di consueto il nuovo album verrà seguito da un tour, che durerà solo un mese (dal 20 ottobre al 18 novembre) e si terrà in Germania ad eccezione di una tappa in Svizzera ed una in Austria. Per l’intera durata del tour ci sarà anche la band Motorowl a fare da supporto.

In questi giorni è uscito anche un video promozionale contenente la prima traccia del nuovo album: “Wir sind zurück

Di seguito la tracklist completa del nuovo album: Leggi tutto

Der Rote Reiter esce il 25 Agosto ultima modifica: 2017-06-19T09:08:27+00:00 da Walter

Allarme terrorismo al Rock am Ring

Terrorismo al Rock am Ring: festival sospeso ed evacuato, poi il via libera

Rock am Ring sospeso per minaccia terrorismo, oggi il festival riparte

Allrme terrorismo al Rock am Ring: uno dei festival più importanti in Germania è stato sospeso per il rischio di un attentato. Sul palco, tra gli altri, sarebbero dovuti salire anche i Rammstein, per uno dei momenti di punta dello show.

Sgomberato per un “allarme attentato” il Rock am Ring, festival di musica all’aperto in Germania che si tiene sul circuito automobilistico del Nürburgring. La notizia è stata diffusa dai media nella serata di ieri, quando la musica è stata interrotta e dagli altoparlanti le decine di migliaia di persone che stavano assistendo al festival sono state invitate ad uscire dal terreno del Rock am Ring “in modo calmo e controllato”. “A causa di una minaccia terroristica la polizia ci ha consigliato di interrompere il festival”, ha proseguito l’annuncio. L’esodo dal festival – al quale erano attese per il fine settimana circa 85.000 persone da tutto il mondo – è stato calmo e ordinato, come mostrano le immagini che circolano sui media e i social network.

Aggiornamento 3/06/2017

Dopo la paura per l’allarme terrorismo al Rock am Ring, la polizia tedesca ha dato l’autorizzazione per riprendere il festival questa sera dopo l’interruzione dovuta alla minaccia di un attentato terroristico. Intanto la polizia ha spiegato che almeno un “cittadino non tedesco e noto alla polizia per fatti legati al terrorismo” aveva avuto accesso alle aree non aperte al pubblico del festival di Nurburg. Il capo della polizia di Koblenz, Wolfgang Fromm, ha sottolineato inoltre che i pass per accedere al backstage di cui erano in possesso le persone sospettate non corrispondevano ai loro veri nomi. Nel frattempo tre persone sono state arrestate ieri sera e poi rilasciate stamattina, ma restano indagate.

Quindi alla fine, per fortuna, solo tanta paura per l’allarme terrorismo al Rock am Ring, ma già dalla serata di oggi il festival potrà riprendere regolarmente il suo svolgimento, con tutte le band in programma. I piatti forti della serata annullata ieri erano l’ex Oasis Liam Gallagher, i Bastille e la metal band tedesca Rammstein, che non erano ancora saliti sul palco quando è arrivato l’ordine di evacuazione. Con ogni probabilità le band non si esibiranno oggi.

 

Fonte: Ansa.it

Allarme terrorismo al Rock am Ring ultima modifica: 2017-06-03T10:00:43+00:00 da Metal Germania

1 2 3 49