Stahlmann

Gli Stahlmann sono una band tedesca fondata nel 2008 che suona NDH. Il gruppo nasce nella città di Göttingen.

  • Generi: NDH, Industrial Metal
  • Attività: 2008-oggi
  • Provenienza: Göttingen, Germania
  • Etichetta: AFM Records
  • Studio album: 5
  • Testi e traduzioni

Stahlmann

Formazione

  • Martin Soer – voce
  • Tobias Berkefeld – chitarra
  • Dirk “Fire Abend” – basso
  • “O-Lee” – batteria
  • Alexander Scharfe – chitarra (live)

Biografia

Gli Stahlmann nascono nel 2008 a Göttingen, quando Martin Soer (voce) incontra Alexander Scharfe (chitarra) e presto realizzano che entrambi amano lo stesso tipo di musica: la Neue Deutsche Härte. Quello stesso anno danno vita al progetto Stahlmann e iniziano a scrivere canzoni.

Al duo si aggiunge presto Tobias Berkefeld, un altro chitarrista, e successivamente la band decide di tenere un concerto: per l’occasione vengono invitati un terzo chitarrista e un batterista.

La band era ancora senza nome; l’idea di chiamarsi Stahlmann nasce quasi per caso durante un barbecue. Dopo il nome e il concept viene anche deciso l’aspetto de membri della band, con la caratteristica vernice color argento che identifica alla perfezione il nuovo “Uomo d’acciaio”.

Il 2009 è finalmente l’anno del debutto con l’EP “Herzschlag”, che si piazza subito nella top 20 della German alternative charts, rimanendovi per quattro settimane. Grazie a questo successo gli Stahlmann vengono notati ed invitati ad aprire i concerti di artisti come In Extremo e Saltatio Mortis, fino alla performance che li lancia definitivamente, quando aprono il concerto degli Eisbrecher a Göttingen.

Nel 2010 gli Stahlmann fanno partire finalmente il proprio tour, organizzato dalla rivista “Zillo”, che credeva molto nel progetto e ha contribuito notevolmente al successo della band.

Gli Stahlmann iniziano a lavorare alla realizzazione dell’album di debutto e alla formazione si uniscono il batterista O-Lee (ex-Die Schröders) e il bassista Dirk Fire-Abend (ex-Engelhai).

Il 3 Settembre 2010 esce il primo singolo”Hass mich…Lieb mich” e due settimane la band pubblica anche il primo full-length album, intitolato “Stahlmann”. I tratti distintivi sono quelli della NDH: riff duri con inserti elettronici e una voce esplosiva, rigorosamente in Tedesco. Il disco viene accolto molto bene sia dalla critica che dal pubblico, anche grazie ad un tour di successo.

Proprio quando per la band si aprivano le porte del successo, Alex abbandona gli Stahlmann per ragioni personali, continuando tuttavia a suonare occasionalmente ai concerti. Nel 2011 la band recluta un nuovo bassista, Ablation (AblaZ), oltre a numerosi chitarristi ospiti durante i live.

A causa del ritmo serrato dei concerti, nel 2011 gli Stahlmann posticipano l’uscita dei due singoli “Tanzmaschine” e “Stalwittchen”, che comunque vengono pubblicati entrambi durante l’anno.

Il 20 Gennaio 2012 la band pubblica il secondo album, “Quecksilber” con la AFM Records. Nell’edizione limitata del disco viene inserita anche la versione rimasterizzata del demo “Herzschlag”, la canzone che li aveva lanciati tre anni prima. Nello stesso anno esce anche il singolo “Spring Nicht”.

Sempre nel 2012 gli Stahlmann annunciano di essere già in studio per la registrazione di un altro nuovo album, che si intitolerà “Adamant”.

Il 21 Dicembre 2012, in occasione della presunta fine del mondo in base alla profezia Maya, la band rilascia un singolo dal titolo evocativo: “Die Welt verbrennt” (il mondo brucia), che sarà poi incluso nell’album in uscita.

“Adamant” viene pubblicato il 19 Aprile 2013 e da esso vengono estratti i singoli “Süchtig” e “Schwarz”.

Nel 2015 esce il quarto album “CO2”, da cui viene estratto il singolo “Plasma”.

Stile

La musica degli Stahlmann si inserisce a pieno titolo nelle numerose fila della Neue Deutsche Härte. Sono presenti anche elementi riconducibili all’Alternativ Metal e alla musica elettronica.

Discografia

Album in studio

  • 2010 – Stahlmann
  • 2012 – Quecksilber
  • 2013 – Adamant
  • 2015 – CO2
  • 2017 – Bastard

Singoli

  • 2009 – Herzschlag EP
  • 2010 – Hass mich…Lieb mich
  • 2011 – Stalwittchen
  • 2011 – Tanzmaschine
  • 2012 – Spring nicht
  • 2012 – Die Welt verbrennt
  • 2015 – Plasma
  • 2017 – Bastard
Hai trovato utile questo articolo?
[Voti: 1 Media Voto: 5]